Un ex agente di custodia, padre del direttore del supercarcere di Cuneo, è stato assassinato sulla porta di casa, a Santa Maria Capua Vetere. Verso le 20 due giovani a viso scoperto bussano all’abitazione di Alberto Contestabile,60 anni, pensionato, già …

24 settembre 1980: la camorra uccide il padre del direttore del carcere di Cuneo Continua a leggere »

Il fuoco del malumore dei Proietti per l’uccisione di Nicolini cova sotto la cenere, ma aumenta di temperatura perché mal sopportano che Giuseppucci, erede di fatto dello scomparso, metta su arie da padreterno e li tratti con malcelata sufficienza. Finché …

13 settembre 1980/2: l’omicidio del “Negro”. Non pagò un debito, insultò i creditori Continua a leggere »

E’ un titolo profondamente disonesto quello di “La Repubblica”. Perché la targa ritrovata non è il collegamento con la pista neofascista ma il suo contrario. La “targa ritrovata” a Torino, in un covo dei Nar, è infatti integra. Quindi non …

Delitto Mattarella, la targa ritrovata nel covo Nar non c’entra niente Continua a leggere »

Il 5 marzo del 1982, ferita da un colpo di rimbalzo in una sparatoria dopo una rapina in banca al quartiere Aurelio, veniva catturata l’ultima militante in libertà del più importante gruppo di fuoco dei Nar, Francesca Mambro.

Questo è un post molto vecchio (autunno 2012) ma che vale la pena di riproporre. Perché in molta polemica social da curva dello stadio si tende ad appiattire Msi, guerriglia nera e terrorismo di destra. Ma in realtà da un …

11 gennaio 1979. Pino Rauti condanna il terrorismo di destra Continua a leggere »

L’unità dei Nar dura soltanto tre mesi e si rompe sulla questione dell’anticomunismo militante. L’occasione è la vendetta per la morte di un camerata del quartiere Trieste, Francesco Cecchin, iscritto al Fdg ma amico di molti di Tp. A tarda …

16 giugno 1979. Assalto al Pci Esquilino: 27 feriti. Nar spaccati sull’anticomunismo Continua a leggere »

Compie oggi 62 anni Massimo Carminati, protagonista del processo Mafia Capitale, che ha visto in appello cadere la condanna un’associazione mafiosa in cui il “bandito nero” ha un ruolo prevalente. E’ stata così confermata la mia ipotesi. Si trattava di …

31 maggio 1958: nasce a Milano Massimo Carminati, il “Nero” Continua a leggere »

Negli ultimi giorni di maggio 1980 è rientrata a Roma la banda Fioravanti, per realizzare l’attacco che segna lo strappo con Terza posizione. L’azione progettata – disarmare gli agenti di servizio al “Giulio Cesare” e sottoporli a un processo popolare …

28 maggio 1980: i Nar uccidono “Serpico”. Far west nel cortile del Giulio Cesare Continua a leggere »

Gaetano Amoroso, insieme ad altri compagni del Comitato rivoluzionario antifascista di porta Venezia, fu aggredito e accoltellato la sera del 27 aprile 1976, in via Uberti, da un gruppo di fascisti (Cavallini, Folli, Cagnani, Pietropaolo, Terenghi, Croce, Frascini, Forcati) tutti provenienti …

27 aprile 1976: neofascisti milanesi feriscono a morte Gaetano Amoroso Continua a leggere »

Ho letto il suo post nell’anniversario di Fausto Iaio e devo dirle che non è molto elogiativo, anche se non ha il dovere di esserlo, ed è impreciso sulle indagini svolte.Io avevo ricevuto gli atti dalla Procura come Giudice Istruttore, …

Fausto e Iaio, Salvini difende il suo lavoro: ho circoscritto il campo ai fascisti romani Continua a leggere »