Oreste Scalzone ha così commentato, sulla mia pagina facebook, il lungo post sull’amicizia tra Renato Curcio e Giangiacomo Feltrinelli, dal Sessantotto alla notte di Segrate, ricostruendo le dimensioni del “triangolo” Mi affascinano sempre un po’ i parallelismi e gli incroci… …

Gli incroci di Scalzone: Giangiacomo, Renato e io … Continua a leggere »

 Io già dal ’68 mi incontravo ogni tanto con Giangiacomo Feltrinelli e discutevamo lungamente sui nostri rispettivi progetti. (…) Noi volevamo imparare dalle esperienze nuove che si agitavano nel mondo: guardavamo ai Black Panthers, ai Tupamaros, alla Cuba e alla …

Curcio racconta la sua amicizia con Feltrinelli Continua a leggere »

La svolta è il 6 marzo. Dal bussolotto esce il nome del segretario nazionale del Partito radicale, la torinese Adelaide Aglietta, che accetta e comunica la decisione al Paese in una conferenza stampa. Un gesto che spinge altri tre cittadini …

10 marzo 1980: l’omicidio Berardi e il processo alle Br Continua a leggere »

Oggi Oreste Scalzone compie 74 anni. E, come è ormai buona abitudine, tiriamo fuori dal cascione vecchi testi di stretta attualità. Questo è giusto di 30 anni, per gli espliciti riferimenti al dibattito post-Bolognina e la grazia a Curcio. Ritrova …

Considerazioni sul postcomunismo: una resa dei conti di trent’anni fa Continua a leggere »

Fino all’inizio degli anni ’60 la sociologia in Italia non aveva avuto nessuna particolare diffusione. Esistevano le Edizioni Comunità volute da Adriano Olivetti1, ma circolavano tra pochi addetti ai lavori. Figure di pensatori e sociologi come Weber e Mannheim, grandi …

24 gennaio 1966: occupata a Trento Sociologia Continua a leggere »

L’estate è un fuoco di fila di fermi, perquisizioni, arresti. Una serie di militanti delle BR, o presunti tali, vengono perseguiti. Altri, anche completamente estranei all’organizzazione, vengono coinvolti come misura di rappresaglia. Il SID e le sue articolazioni armate riescono …

L’arresto di Curcio e Franceschini nel racconto del Soccorso Rosso Continua a leggere »

“Cossiga graziando Curcio con motivazioni dichiaratamente politiche voleva aprire la stagione dell’amnistia e chiudere con l’emergenza giudiziaria”. Lo scrive Paolo Persichetti sul suo blog Insorgenze.net. L’ex Br posta un recente articolo di Giovanni Bianconi che racconta la corrispondenza privata tra …

Persichetti: sull’emergenza giudiziaria Cossiga vinse la battaglia ma perse la guerra Continua a leggere »

Pubblichiamo la seconda parte del capitolo sulla morte di Mara cagol nel libro intervista tra Mario Scialoja e Renato Curcio Come ti è arrivata la notizia della morte di tua moglie? Alle due del pomeriggio avevo appuntamento con Attilio Casaletti …

Renato Curcio: il mio amore per Mara esiste ancora Continua a leggere »

Dal libro intervista di Mario Scialoia a Renato Curcio “A viso aperto” la ricostruzione del sequestro Gancia e della morte di sua moglie Margherita Cagol [in neretto le domande di Scialoia]Qui il comunicato delle Br sulla morte di Mara e …

5 giugno 1975. Curcio racconta: così hanno ucciso mia moglie Mara Cagol Continua a leggere »

  ll 2 maggio 1972 a Milano, in via Boiardo 33 e in via Delfico 20 la polizia individua due covi delle Br (armi, esplosivo, documenti, una cantina adibita a prigione per eventuali sequestri e, in via Delfico, il passaporto …

2 maggio 1972: il covo brigatista di via Boiardo e il delatore Marco Pisetta Continua a leggere »