Tag: Renato Curcio

L’arresto di Curcio e Franceschini nel racconto del Soccorso Rosso

L’estate è un fuoco di fila di fermi, perquisizioni, arresti. Una serie di militanti delle BR, o presunti tali, vengono perseguiti. Altri, anche completamente estranei all’organizzazione, vengono coinvolti come misura di rappresaglia. Il SID e le sue articolazioni armate riescono

Taggato con: , , ,

Persichetti: sull’emergenza giudiziaria Cossiga vinse la battaglia ma perse la guerra

“Cossiga graziando Curcio con motivazioni dichiaratamente politiche voleva aprire la stagione dell’amnistia e chiudere con l’emergenza giudiziaria”. Lo scrive Paolo Persichetti sul suo blog Insorgenze.net. L’ex Br posta un recente articolo di Giovanni Bianconi che racconta la corrispondenza privata tra

Taggato con: , , , ,

Renato Curcio: il mio amore per Mara esiste ancora

Pubblichiamo la seconda parte del capitolo sulla morte di Mara cagol nel libro intervista tra Mario Scialoja e Renato Curcio Come ti è arrivata la notizia della morte di tua moglie? Alle due del pomeriggio avevo appuntamento con Attilio Casaletti

Taggato con: , ,

5 giugno 1975. Curcio racconta: così hanno ucciso mia moglie Mara Cagol

Dal libro intervista di Mario Scialoia a Renato Curcio “A viso aperto” la ricostruzione del sequestro Gancia e della morte di sua moglie Margherita Cagol [in neretto le domande di Scialoia]Qui il comunicato delle Br sulla morte di Mara e

Taggato con: , , ,

2 maggio 1972: il covo brigatista di via Boiardo e il delatore Marco Pisetta

  ll 2 maggio 1972 a Milano, in via Boiardo 33 e in via Delfico 20 la polizia individua due covi delle Br (armi, esplosivo, documenti, una cantina adibita a prigione per eventuali sequestri e, in via Delfico, il passaporto

Taggato con: , , , , , , ,

8 aprile 1945: nasce Margherita “Mara” Cagol.

È il 5 giugno 1975. La notizia sconvolge gli ambienti piccolo borghesi trentini. La giovane di buona famiglia e di saldi principi cattolici… Che ama sci, tennis, chitarra classica… L’avrà fatto per amore… Renato Curcio, l’uomo di Margherita, non è

Taggato con: , , , ,

6 marzo 1942: nasce a Torino Mauro Rostagno, un gigante sulle spalle di tanti nani

Quando è stato ucciso, il 26 settembre 1988, aveva quarantasei anni e molte vite alle spalle. L’ultima, la più intensa, Mauro Rostagno la vive a Trapani. Nel capoluogo siciliano Rostagno arriva dopo un percorso travagliato. Figlio di una famiglia proletaria di Torino, quando

Taggato con: , , , ,

Parla Freda, l’editore nero: per 12 anni al Salone di Torino, ma nessuno si turbò

Una lunga intervista a uno dei protagonisti degli anni di piombo dopo le polemiche per la presenza di un editore vicino a CasaPound: condannati perché non riuscimmo a convincere sui rischi oggi evidenti dell’invasione di Ugo Maria Tassinari “La prima

Taggato con: , , , , , ,

17 giugno 1974, Padova: le Brigate rosse uccidono due missini nell’attacco alla federazione

Dal volume “Brigate rosse” pubblicato dal Soccorso Rosso per Feltrinelli nel 1976, un’analisi critica dell’”incidente di Padova” in cui, il 17 giugno 1976, un nucleo brigatista uccide due militanti missini nel corso di  un assalto alla Federazione di Padova. Nella

Taggato con: , , , , , ,

2 maggio 1972: dopo il blitz di Milano le Br scelgono la clandestinità

Nel quadro delle parallele inchieste milanesi su GAP e BR, che poi verranno unificate [dopo la morte di Feltrinelli i militanti dei Gap allo sbando decidono di confluire nelle Brigate rosse, ndb] , lo stato dà la caccia ai “covi”

Taggato con: , , , , , ,
Top