Farrell svela il segreto di Grillo: M5S setta come Scientology

Farrell

Nicholas Farrell in un ritratto di Mauro Galligani del 2003

Tom Cruise è un magnifico uomo americano con un sorriso invincibile, ma è membro di una setta chiamata Scientology. Virginia Raggi è una magnifica donna italiana con un sorriso invincibile, ma è membro di una setta chiamata il MoVimento Cinque Stelle (M5S). Capisco l’attrazione per le sette in un mondo in cui Dio è scomparso e le nostre vite sono così noiosamente cattive e peggiori i nostri sistemi politici. Ma devo ancora incontrare una setta che non generi problemi mentali disastrosi. (…) Il M5S ha semplicemente copiato il metodo del fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, e lo ha applicato alla politica. Da giovane, ho frequentato uno o due incontri con gli Scientologi e ho partecipato alle riunioni del M5S. Entrambi hanno creato un’atmosfera simile a una chiesa in cui gli iniziati, un incrocio tra operatori sociali e monaci, mormorano parole psuedoscientifiche e distribuiscono questionari a persone solitarie, mentre invocano a bassa voce il cambiamento. M5S predica un mantra di democrazia diretta con il clic di un pulsante, tramite Internet, oltre l’abolizione dei partiti politici. Nel loro mondo nuovo sarà tutto in forma di contatto diretto – virtuale, non reale, ovviamente – tra il cittadino e … e che cosa esattamente?

Così Nicholas Farrell, il giornalista inglese trapiantato a Predappio e appassionato di Berlusconi e Mussolini, su The Spectator offre una suggestiva chiave di lettura del fenomeno dell’attuale fase ma al tempo stesso conferma il disorientamento degli stranieri a comprendere le dinamiche della politica italiana. Per Farrell, infatti, nonostante l’apparentamento a Bruxelles con Farage, il grillismo non può essere compreso riconducendolo semplicemente all’onda lunga dei populismi europei. Così, anche se il Movimento rifiuta la bipartizione destra/sinistra è evidente che  il bacino di reclutamento principale è a sinistra. Come già Mussolini, sottolinea maliziosamente l’inviato inglese …
Del resto tanto nel modello organizzativo (i Meetup, riunioni di gruppi locali di attivisti) quanto su quello delle credenze le analogie con Scientology sono forti. Farrell ricorda infatti come

Casaleggio Snr era ossessionato con la fantascienza e Gengis Khan. Credeva negli alieni e che dal 2054 l’intero pianeta sarebbe guidato – dopo una guerra apocalittica – da un governo di Internet globale chiamato Gaia eletto tramite la democrazia diretta on-line , con alla testa un despota illuminato. Feste, le religioni e le ideologie non saranno più presenti e cosi ‘ l’uomo è Dio

Il che è esattamente l’esito atteso e promesso da Ron L. Hubbard.

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.