La grande truffa degli ebrei neri israeliti: arrestati i due leader

ebrei neriLa Chiesa israelita di Dio in Gesù Cristo (ICGJC) è uno dei più grandi gruppi di “ebrei neri israeliti” negli Stati Uniti. Costituiscono un culto razzista, simmetrico alla dottrina “angloisraelita” che anima le Chiese ariane e di Gesù cristiano: entrambe le correnti si proclamano veri eredi degli ebrei biblici e autentico popolo eletto.
È stato alimentato da un’appartenenza entusiastica grazie alle decime mensili offerte nella convinzione che il denaro sarebbe stato utilizzato per la “Chiesa”. Invece, l’Ufficio del Procuratore degli Stati Uniti, Distretto del New Jersey, accusa i due leader del gruppo, Jermaine Grant noto come Chief Il sommo sacerdote Tazadaqyah e il suo braccio destro, Lincoln Warrington, direttore del gruppo, vicepresidente e tesoriere, di aver deviato oltre 2 milioni di dollari dalle casse del gruppo ad altre iniziative, comprese le spese di lusso delle loro famiglie. Nel corso di questi movimenti illeciti non avrebbero riportato più di 5 milioni di reddito all’IRS. Una frode fiscale sviluppata nell’arco di nove anni, dal 2009 al 2017.

Grant e Warrington sono stati presi in custodia mercoledì scorso dopo un’indagine approfondita da parte dell’FBI e dell’IRS. Il quartier generale del gruppo ad Harlem era stato perquisito dalle forze dell’ordine il 3 novembre 2016.  L’accusa afferma che Grant e Warrington hanno creato una società a scopo di lucro chiamata Black Icon Entertainment (BIE), usata per arricchire Grant, un ex produttore e ristoratore musicale, sottraendo denaro dell’ICGJC a BIE.
Oltre 2 milioni sono andati direttamente alla tasca di Grant. Altri 1,35 milioni è servito a pagare le spese operative di BIE, anche se “BIE praticamente non ha condotto attività legittime” secondo la Procura federale del New Jersey. Inoltre, Grant e Warrington hanno prelevato denaro direttamente da ICGJC che ha pagato proprietà, auto di lusso, abbigliamento e arredamento per la famiglia Grant, una scuola privata per i bambini Grant, oltre a un autista personale e una vacanza a Disneyland. Una proprietà era una casa nel New Jersey, che Grant aveva affittato ad un co-cospiratore, incassando i proventi per un totale di 65.600 dollari.
Molti degli acquisti e dei pagamenti associati agli schemi di Grant sono stati effettuati da soci per nascondere la proprietà personale. Di conseguenza, ha evitato di pagare le imposte sul reddito per i guadagni illeciti. Ex membri ostili ipotizzano irregolarità finanziarie almeno fino al 2015. Un ex membro, uscito da ICGJC dopo 15 anni ha dichiarato di aver versato il 20 percento dello stipendio, più $ 420 all’anno per i costi dell’Hello Santo Giorno, almeno $ 60 in estate per un evento, oltre ai costi degli indumenti personalizzati e delle donazioni che ha fatto alle raccolte fondi. Queste spese, per un membro, ammontano a oltre 140.000 dollari. Grant e Warrington sono attualmente accusati di di cospirazione per frodare gli Stati Uniti e Grant è accusato di 5 episodi di evasione fiscale.

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.