La galassia antagonista invade Roma. E Il Foglio scandaglia l’ala più radicale dei No Tav

See on Scoop.itL’Alter-Ugo

La galassia antagonista invade Roma Il Foglio (Abbonamento) Forse lo schema del procuratore generale di Torino, Gian Carlo Caselli, che evoca gli Anni di piombo, può sembrare eccessivo, perché fino ad ora tutti gli attivisti No Tav fermati,…

Ugo Maria Tassinari‘s insight:

Sempre sul fronte No-Tav:

Massimo Numa, giornalista del quotidiano nazionale La Stampa, ha deciso di querelare Zona d’Ombra. Dopo i nostri articoli sulla vicenda No-Tav e la pubblicazione di una lettera dell’Anpi, nella quale si muoveva una forte critica al suo libro "La Stagione del Sangue", l’autore ci ha accusato di di offrire spazi d’informazione all’ala estremista dei No Tav. …

Per leggere tutto: http://www.zonedombratv.it/news/1176-massimo-numa-a-zone-dombraqvi-quereloq

Al terrorismo di stampa e polizia sull’evento odierno è dedicato un comunicato degli organizzatori: http://aleph.noblogs.org/il-terrorismo-della-stampa-sul-corteo-del-19-ottobre-a-roma/

in cui tra l’altro si racconta di fermi ed espulsioni preventive:

La mattina è iniziata con la notizia del fermo preventivo di cinque francesi che ieri notte, dopo esser stati identificati in centro, sono stati portati nel commissariato di Trevi – Campo Marzio e da lì trasportati all’ufficio immigrazione da dove verranno direttamente rimpatriati. Misure che nulla hanno a che fare con la “sicurezza” o “l’ordine pubblico” infatti a questi ragazzi non viene imputato alcun reato.

Questo, infine, per ora, il pezzo di ieri di Repubblica:

Tra le tante parole d’ordine lanciate in questi giorni ce ne sono due alle quali sono più affezionati: "Sollevazione generale", che verrà scritta sullo striscione di apertura del corteo di domani, e "assedio", che i manifestanti intendono realizzare plasticamente, circondando il ministero dell’Economia su via XX settembre e accampandosi "almeno fino a domenica" sotto quello delle Infrastrutture a Porta Pia, simbolo delle grandi opere a cui si oppongono.
Si partirà con questi obiettivi domani alle 14 da piazza San Giovanni per quella che le forze dell’ordine definiscono la manifestazione "a più alto rischio dell’anno". Ad allarmare Questura e Prefettura è la composizione del corteo, convocato dai movimenti per il diritto all’abitare, condiviso da No Tav, universitari e centri sociali, e rilanciato sulla rete con un linguaggio battagliero: si va da "rivolta" a "la guerra è iniziata" fino a "vendetta". Gli obiettivi sono le politiche di austerità, il fiscal compact, la precarietà, le grandi opere come la Tav in Val di Susa e il Muos in Sicilia. Con questo programma, come annuncia Paolo Di Vetta dei "blocchi precari metropolitani", "non sarà una passeggiata".

http://roma.repubblica.it/cronaca/2013/10/18/news/la_sfida_di_no_tav_e_movimenti_due_giorni_di_assedio_ai_ministeri-68838426/

See on www.ilfoglio.it

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.