La Lega ci ricorda che i sabaudi massacrarono pure i torinesi: 52 morti, 187 feriti 149 anni fa

See on Scoop.itL’Alter-Ugo

Lega Nord e movimenti autonomisti commemorano la “strage” del 21-22 settembre 1864, quando i tumulti scoppiati a Torino per il trasferimento della capitale vennero repressi nel sangue.

Ugo Maria Tassinari‘s insight:

Il presidente del gruppo regionale del Carroccio Mario Carossa rilegge con gli occhi di oggi gli eventi di quei giorni: «Erano cittadini normali, tra cui molti giovani tra i 17 e 25 anni, lavoratori, fabbri, facchini, carpentieri, vetrai che si sentirono traditi dall’allora neonato Stato italiano, il quale decise di ripagare i piemontesi dei sacrifici e del sangue versato nell’avventura del Risorgimento privando Torino dello status di capitale. Questo creò una rottura tra la ragion di Stato, orientata a Roma, e i sudditi subalpini, preoccupati e consapevoli del fatto che la perdita della condizione di capitale, e quindi anche dei ministeri, portasse a un drastico ridimensionamento dei posti di lavoro. Quella del 1864 può considerarsi la prima strage impunita dello Stato italiano, che generò la prima commissione d’inchiesta del neonato Governo la quale, già allora, non arrivò ad alcun colpevole»

Prima strage impunita? Per il resto…

See on www.lospiffero.com

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.