Londra facile per i latitanti neri

[L'impresa economica di Fiore e Morsello in Inghilterra? Un caso di successo]
A Londra gratis? E' possibile. Ora anche da Napoli. Con un modesto battage pubblicitario, qualche manifesto affisso abusivamente lungo le strade principali del centro, ha aperto i battenti 'Easy London', succursale di una catena internazionale che è stata oggetto di furiose polemiche. Ospite di una accorsata cartolibreria nei pressi di via dei Mille. 
easylondonIl nome 'Londra facile' è tutto un programma. Perché non si tratta della solita agenzia di viaggio specializzata in turismo giovanile e in pacchetti di scarto da piazzare all'ultimo minuto ma di una nuova realtà nel mondo dell'imprenditoria giovanile, le agenzie private del lavoro.
In Inghilterra, infatti, a differenza dell'Italia, dove la intermediazione di manodopera, il cosiddetto caporalato, è un reato penale, è possibile 'vendere' posti di lavoro e servizi connessi. 
La casa madre londinese, "Meeting point”, sede a Kensington High Street, 26-40 telefono 071-9382222 (60 linee urbane), fax 3760367, è stata fondata a metà degli anni Ottanta da due giovani romani, Roberto Fiore e Massimo Morsello. A finanziare l'impresa è la moglie di Fiore, figlia di un grande imprenditore spagnolo.
I due, ricchi di spirito di iniziativa e di talento organizzativo, coniugano l'opportunità della liberalizzazione selvaggia offerte dal governo Thatcher, che rompe ogni legame e lacciuolo al mercato del lavoro, alle sopravvivenze dell'assistenzialismo pubblico. In Gran Bretagna, infatti, anche nei momenti di più duro attacco al welfare State, infatti, non è mai stato messo in discussione il salario sociale, che per le normative Cee sulla libera circolazione di manodopera, spetta a tutti i cittadini della Comunità in cerca di lavoro sul suolo britannico. E così l'agenzia offre sul mercato italiano - e non solo - pacchetti che comprendono il volo aereo, il soggiorno e l'assistenza tecnica per ottenere il sussidio e garantiscono così la sostanziale gratuità del viaggio. 
Il settimanale inglese più diffuso, News of the World, 4 milioni di copie, spara la notizia con grande risalto e cattiveria: Un'agenzia italiana organizza truffe ai danni dello Stato. Jewish Chronicle rincara la dose e denuncia il fatto che è stato messo su un racket per sfruttare e intimidire i sei mila ragazzi clienti a Londra, usando come servizio d'ordine bande di skinhead. 
Fiore e Morsello replicano documentando il successo dell'impresa (22 sedi in Europa, cento dipendenti, 20 mila studenti che hanno trovato impiego e alloggio) la qualità dei servizi forniti e parlano di concorrenza economica e di discriminazione politica e religiosa. I due sono infatti riparati in Inghilterra per sottrarsi alla giustizia italiana: erano infatti colpiti da mandati di cattura per le attività svolta alla fine degli anni Settanta ai vertici di due gruppi dell'estrema destra a cavallo tra terrorismo e estremismo politico, Terza posizione e il Fuan. 
Fiore ha continuato il suo impegno nell'estrema destra britannica: prima ha raggiunto i vertici del National front, che ha trasformato da organizzazione ferocemente razzista in un movimento che aveva rapporti - sulla base del comune antisemitismo - con organizzazioni come La nazione dell'Islam (i cosiddetti musulmani neri d'America), poi ha dato vita a International Third position, un gruppo che ha mantenuto stretti contatti con il disciolto Movimento politico, l'organizzazione degli skinhead romani.
Già nell'estate del 1989 un deputato laburista sulla base della campagna di stampa della rivista di sinistra Searchlight aveva chiesto la sua espulsione di per i presunti rapporti con il servizio segreto MI6 (Fiore avrebbe fornito notizie sulla Falange spagnola). 
La corrispondente italiana, Easy London appunto, ha molte sedi: a Roma, a via Dacia, offre per 750mila lire un pacchetto per volo, soggiorno e consulenza per avere il sussidio di disoccupazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.