Perché dobbiamo insegnare ai ragazzi il digitale

See on Scoop.itGiornalai

Nel mondo di smartphone, Google e Twitter, la scuola vive nel passato, tra vocabolari di carta e gessetti. E i tablet servono a tutto tranne che a studiare.

Ugo Maria Tassinari‘s insight:

 

>

 TwitterFeed rsse-mailRegistrati Login  06 ottobre 2013
Ultimo aggiornamento
17 ore fa   Storie, idee, persone che cambiano il mondo Abbonati DAILY GADGETLAND LIFE ITALIAN VALLEY MONEY TV BLOG NEWSA CONFRONTOBLOGFOTOVIDEODAILYNEWSINTERNETPerché dobbiamo insegnare ai ragazzi il digitale

Nel mondo di smartphone, Google e Twitter, la scuola vive nel passato, tra vocabolari di carta e gessetti. E i tablet servono a tutto tranne che a studiare. Ecco il punto di vista di un padre

03 ottobre 2013 di Paolo Giovine 

Paolo Giovine, padre e fondatore dell’azienda che trasforma i libri in app PubCoder, proprio non ci sta. Le sue figlie già navigano nel mondo digitale, tra tablet e YouTube, mentre la scuola va ancora avanti a gessi e vocabolari di carta. E ci racconta perché è necessaria una vera e propria educazione.

See on daily.wired.it

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.