Ragnatela atlantica – Fermato in Polonia un ultranazionalista “discepolo” di Breivik

Ragnatela atlantica

L’incipit: Arrestato presunto stragista in Polonia, avrebbe avuto contatti con Breivik e i suoi padrini. Poteva essere una strage razzista, xenofoba e antisemita, come quella compiuta dal folle neonazista Anders Breivik a Oslo e sull’isola di Utoya. (Ma Breivik è un supporter fanatico di Israele, un ammiratore incondizionato di Winston Churchill, un ultraliberista atlantista che, inoltre, ha fatto strage esclusivamente di norvegesi…) È stata sventata fortunosamente all’ultimo momento, ma per la prima volta nel dopoguerra e per la prima volta dalla rivoluzione democratica del 1989 lo spettro del terrorismo appare in Polonia, il più grosso e (economicamente, militarmente,  politicamente) rilevante membro orientale dell’Unione europea.

Umt: Il pezzo è di Repubblica ma io l’ho ripreso da Noreporter, la testata online diretta da Gabriele Adinolfi

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.