Selvaggio West: morti e feriti per una battaglia tra bikers alla Moto Expo di Denver

Una battaglia con colpi d’arma da fuoco e coltellate è scoppiata sabato pomeriggio alla Colorado Motorcycle Expo di Denver, il più importante show americano al coperto per i bikers, con almeno un morto e sette feriti trasportati in ospedale, tre dei quali in gravi condizioni.

Non ci sono stati arresti immediati nel caos, ha precisato il  capo della polizia locale, Robert White, nel corso di una conferenza stampa. L’evento è stato annullato per oggi. La polizia ha interrogato diversi testimoni e una “persona di interesse” per ricostruire la rissa, in cui quattro persone sono state colpite da proiettili, una da coltellate e tre ferite in altri modi, possibilmente in una scazzottata. White ha detto che c’è stato più di un tiratore, ma non può precisare le origini dello scontro, che sembra comunque da ricondurre a una rivalità tra gang di motociclisti, a detta di un testimone anonimo sentito dal quotidiano locale. L’episodio ha ricordato una sparatoria nello scorso maggio, al di fuori di un ristorante a Waco, Texas. Allora nove motociclisti sono stati uccisi, 18 feriti, e decine sono stati arrestati.
E’ di mercoledì scorso, invece, un attacco armato contro una baraccopoli di Seattle, dove due senzatetto sono rimasti uccisi e tre feriti per quella che la polizia ritiene una questione legata allo spaccio di basso livello.

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.