Katia Ippaso e la prima intervista a Enzo Olivieri sul sequestro Cirillo: e usatelo Google, benedetti ragazzi

enzo olivieri
Katia Ippaso guasta questa bella intervista a Giovanni Senzani inserendoci una sciocchezza colossale. Non è affatto vero che Enzo Olivieri non abbia mai parlato del sequestro Cirillo. Lo fece con me, in un appartamentino di Montreuil, il 14 febbraio del 1988, pochi giorni dopo la sua scarcerazione. L’intervista, inserita in un più ampio reportage sui rifugiati italiani degli anni di piombo fu pubblicato il 28 febbraio 1988. Rendersene conto non era difficile. Ho infatti ripubblicato l’intero reportage nell’archivio di questo sito e per trovarlo basta digitare su Google la doppia chiave “sequestro Cirillo” e “Enzo Olivieri”. Alla prima voce esce il mio pezzo e alla seconda l’intervista a Senzani (poi qualcuno osa pure negare che l’algoritmo di Google non sia intelllligentissimo). Ad ogni buon conto, visto che Senzani riferisce della goffa figura di Enrico Zambelli e gli attribuisce un’appropriazione indebita, domani racconterò come andò, secondo il racconto di Olivieri, la consegna del riscatto

 

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*