Cronache antirazziste, 9 novembre. Palermo, blitz contro il summit per la Libia

Uno striscione “NO Summit” è comparso di fronte al Grand Hotel Villa Igiea di Palermo che lunedì e martedì ospiterà la Conferenza internazionale per 
la Libia. “Il messaggio dello striscione è chiaro – spiegano – è l’espressione del netto dissenso nei confronti del summit, della logica che vi sta dietro e delle dirette negative conseguenze che ricadranno su Palermo e i palermitani. 

Un summit fallito prima di iniziare

“Il summit, stando agli ultimi aggiornamenti, si manifesta fallito ancor prima di iniziare. I grandi capi di Stato hanno, infatti, deciso di disertare l’appuntamento e dato ufficiale comunicazione della presenza, al loro posto, dei propri semplici delegati”. Palermo, “città dell’accoglienza, sarà sempre più militarizzata. Una città negata ai palermitani per un summit assolutamente inutile nonché parecchio dispendioso economicamente”. 
Concetti espressi anche durante una partecipata assemblea cittadina indetta dagli studenti e dalle studentesse dell’ateneo palermitano presso l’ex Facoltà di Lettere e Filosofia.
Domenica sera è in programma una “Street Parade”, una carovana musicale. Partendo da piazza Rivoluzione alle 21, si muoverà nel centro storico. L’idea è di strappare la città al controllo, alla militarizzazione, ai confini, alle logiche guerrafondaie rappresentate da questo summit.
Nel pomeriggio di lunedì è previsto un corteo da piazza Marina a piazza Verdi, davanti al Teatro Massimo.

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.