Dopo la battaglia di Marsiglia Uefa minaccia squalifica per russi e inglesi

 

russi

Dopo la battaglia di Marsiglia, che ha visto gli scontri tra ultras dilagare prima, durante e dopo la partita con una sostanziale impotenza della polizia, l’Uefa ha minacciato Russia e Inghilterra di squalifica in caso di nuovi incidenti. Queste minacce hanno raramente sortito effetto. Vediamo comunque la cronaca stringata degli eventi di ieri. Gli scontri tra gli hooligan inglesi e quelli russi, alleati con i francesi, sono cominciati improvvisamente al vecchio porto di Marsiglia nel pomeriggio di sabato, mentre in serata dopo la partita tifosi russi hanno aggredito i rivali inglesi e lanciato un razzo contro la gradinata rivale. Negli scontri intorno alle ore 16.30 gli agenti hanno usato i lacrimogeni contro i tifosi che hanno lanciato bottiglie e pietre. Il bilancio degli incidenti fra tifosi francesi, inglesi e russi è di 31 feriti, uno dei quali in gravi condizioni. I tafferugli più gravi – ha precisato il prefetto Laurent Nunez – hanno visto coinvolti 500 tifosi, 300 da una parte e 200 dall’altra, in una strada perpendicolare al vecchio Porto.

Negli scontri sono prevalsi i tifosi russi che hanno rubato numerose bandiere (vedi foto). Si è reso necessario un soccorso di emergenza da parte dei poliziotti (vedi il video di Askanews) a un tifoso inglese rimasto a terra per un colpo alla testa durante gli scontri (vedi il video di Repubblica.it). La polizia, raccontano i testimoni diretti, è intervenuta per un massaggio cardiaco. Le condizioni sono apparse subito serie, e sul posto è accorsa una autoambulanza per il pronto soccorso. Prima della partita poi la guerriglia riprende: nuovi scontri fra tifosi esplodono attorno allo stadio Velodrome a pochi minuti dal fischio d’inizio di Inghilterra-Russia. I tafferugli scoppiano sul Prado, il quartiere attorno allo stadio: nuovamente la polizia si trova allora a dover fare uso di gas lacrimogeni e di idranti per arginare gli incidenti. In serata, dopo la partita, tafferugli si sono scatenati anche allo stadio, con lancio di sedie tra gruppi contrapposti di tifosi, quando alcuni supporter russi aggrediscono all’interno del Velodrome sostenitori dell’Inghilterra, inferociti per il pareggio in extremis della squadra di Slutsky.
Rissa tra francesi e inglesi a Lione, 4 arresti  – Quattro uomini di nazionalità francese sono stati arrestati stamattina, dopo una rissa con un gruppo di tifosi inglesi, avvenuta in un bar nel centro di Lione. Secondo fonti della polizia locale, i quattro uomini – di età compresa fra 20 e 24 anni – avevano un tasso etilico molto alto, al momento del loro arresto. La rissa non ha provocato feriti, ma danni in un albergo situato fra la stazione ferroviaria Perrache e place Bellecour (2/o distretto), dove si trova la fan zone allestita dall’Uefa per l’Europeo.

PS: Sul colossale abbaglio della polizia francese che ha toppato clamorosamente sul controllo della piazza leggi la stringente analisi di Luigi Pulvirenti

Informazioni su

Ugo Maria Tassinari è l'autore di questo blog, il fondatore di Fascinazione, di cinque volumi e di un dvd sulla destra radicale nonché di svariate altre produzioni intellettuali. Attualmente lavora come esperto di comunicazione pubblica dopo un lungo e onorevole esercizio della professione giornalistica e importanti esperienze di formazione sul giornalismo e la comunicazione multimediale

Taggato con: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.