NEL PANDEMONIO, una pausa di silenzio, quasi ‘pre-épochè’, prima della riflessione stessa? /Eh, ormai non ce la faccio a ‘dire’ almeno una parte di quanto urgerebbe : si dànno anche le impossibilità assolute. Sono le 19,15 del 31 di Dicembre, …

Il messaggio di fine anno di Scalzone: l’Internazionale di Fortini Continua a leggere »

Quella che segue è la ricostruzione della “Notte della Bussola”, gli scontri della notte di San Silvestro del ’68 in cui rimase paralizzato Soriano Ceccanti. Il testo è stato tratto da “L’orda d’oro”. Per comodità di lettura sono stati estrapolati …

Champagne e pomodori: la notte della Bussola Continua a leggere »

«Se dovessi disegnare la copertina di un album di quegli anni – racconta Luciano Borghesan, cronista della Stampa – metterei una foto della Saa». Saa sta per Scuola di amministrazione aziendale, la prima business school italiana, fondata a Torino negli …

11 dicembre 1979: la decimazione di Prima Linea alla scuola Fiat Continua a leggere »

Il ’73 ha visto un crescendo di azioni davvero importanti. Si è passati dalla gogna-sequestro del sindacalista della CISNAL in Fiat, Labate (febbraio), a quello all’ingegner Michele Mincuzzi, dirigente dell’Alfa Romeo (giugno), all’ancor più clamoroso sequestro del cavalier Amerio, capo …

Il sequestro Amerio fa litigare i brigatisti e Dario Fo Continua a leggere »

Buenaventura Durruti nasce il 14 luglio 1896 da una famiglia proletaria a Leon (Spagna), piccola città clericale e fortemente monarchica. L’aria che si respira è di un conservatorismo senza speranza e la classe operaia ha una limitata rappresentanza politica. I …

20 novembre 1936: muore Durruti, eroe della guerra civile spagnola Continua a leggere »

Sabato pomeriggio la piazza di Bologna ha visto partire dal Nettuno un corteo lanciato dai rider (Riders Union) che aveva ricevuto l’adesione di realtà di lotta giovanile della città. Alle 18.30 circa seicento giovani precari/e, studentesse e studenti, lavoratori/ici dello …

La rabbia dei precari nel salotto buono di Bologna Continua a leggere »

Due testimonianze sulla vita e la morte di Diana Blefari Melazzi, la fiancheggiatrice della Nuove Brigate Rosse che si toglie la vita il giorno in cui le notificano la condanna definitiva all’ergastolo, nonostante le sue responsabilità marginale negli omicidi dell’organizzazione.