Un CIAO AL “BIONDO” (che qui riporto, al solito rivisto a fine di ‘leggibilità’, tardivamente ; arrancando discronico, cronopatico, dietro al ”tempus [che] fugit”, che sempre “manca”, e divora — sono già due giorni da quando avevo letto, ‘incassato’, e …

Ciao, Biondo. Oreste Scalzone saluta Piero Bassi Continua a leggere »

E’ morto ieri a Parigi Lucio Urtubia, anarchico ed espropriatore spagnolo. Riparato a Parigi nel 1954 ci ha vissuto 56 anni. Ha continuato a lavorare come semplice muratore fino alla vecchiaia – ma distinguendosi prima come rapinatore al fianco di …

E’ morto a Parigi Lucio Urtubia, genio dell’esproprio. Il ricordo fraterno di Oreste Scalzone Continua a leggere »

Emilio Vesce, nato nel 1939 in un minuscolo centro dell’Alta irpinia, muore la mattina dell’11 maggio 2001 nella sua villetta alla periferia di Padova. Per la moglie la sua scomparsa va fissata alla notte dell’8 novembre 2000. Quel giorno subisce …

11 maggio 2001, finisce il calvario di Emilio Vesce dopo una vita militante: da Potop ai radicali Continua a leggere »

“Enrico Pedenovi esce di casa, come sempre, alle 7,45 del mattino. Abita in viale Lombardia 20, e ogni giorno sale sulla sua Fiat 128 bianca per andare in macchina fino allo studio di via Francesco Sforza 14Mette in moto, si …

29 aprile 1976: rappresaglia per Amoroso. Ucciso a Milano Enrico Pedenovi Continua a leggere »

Sette presunti brigatisti rossi che tornavano da un’esercitazione a fuoco in Valgrande sono stati arrestati dai carabinieri di Verbania. Sono: Enrico Baglioni, 28 anni, di Milano (via Sant’Eusebio 16); Riccardo Paris, 32 anni, di Muggio (Milano); Elio Brambilla, 25 anni, …

22 aprile 1977: arrestati sette operai. Andavano in montagna a sparare Continua a leggere »

A proposito di una discussione sui trascorsi militanti di Paolo Mieli arriva questa videolettera di Oreste Scalzone che ricostruisce la storia del comitato di base di Lettere nel 68-69, accompagnata da questa nota di contestualizzazione. E’ di questi giorni, infatti, …

Oreste Scalzone sul passato (remoto) e il presente (poco nobile) di Paolo Mieli Continua a leggere »

Il 6 marzo ’79 un silenzio cupo schiaccia il centro di Bologna. Bandiere, fiori, una corona: Barbara era una di noi, una comunista. Barbara Azzaroni, ventinove anni. Militante di Prima linea uccisa insieme a Matteo Caggegi, vent’anni, operaio Fiat. Duemila persone partecipano …

6 marzo 1979: duemila compagni ai funerali di Barbara Azzaroni Continua a leggere »

Nonostante ci sia una grande dimensione di mobilitazione in tutta Italia, l’epicentro è Roma e d è proprio qui che il movimento ’77 decidere di riunirsi; per fare il punto sulle lotte antecedenti il 26 e per rilanciare attraverso un …

26-27 febbraio 1977: la prima assemblea nazionale del Movimento a Roma Continua a leggere »

E’ icastico Peter Freeman nella sua pagina Facebook. Poi all’obiezione di una collega offre lo “spiegone”: E’ la tesi rilanciata da molti per cui la violenza politica nell’Italia degli anni Settanta (e qualcosa prima) abbia la sua genesi e la …

12 dicembre/5. A proposito della perdita dell’innocenza Continua a leggere »

29 novembre 1976. Cinque esponenti di Prima Linea irrompono nella sede del gruppo dirigenti della Fiat a Torino, incatenano gli impiegati, espropriano i soldi che trovano, e scrivono con una bomboletta spray, il nome :”Prima Linea”. E’ la prima comparsa della sigla …

29 novembre 1976. Prima Linea debutta a Torino attaccando i dirigenti Fiat Continua a leggere »